Le tradizioni pasquali sulle tavole italiane

La Pasqua, solennità cristiana che celebra la resurrezione di Cristo, in Italia oltre a essere accompagnata da festeggiamenti che variano da regione a regione, è caratterizzata da piatti e dolci tradizionali che vanno dall’antipasto al dessert. Oltre alle ricette tradizionali condivise a livello nazionale, come ad esempio la colomba e le uova di cioccolato, ogni regione presenta delle particolarità. Le ricette sono numerose, per cui ne citeremo solo alcune fra quelle più note.

Tradizioni del Nord
In alcune località d’Italia si predilige il dolce o il salato. A Milano, ad esempio, prevale il dolce e una ricetta tipica è quella del Pan de Meje, un tipo di pane dal sapore dolciastro e aromatizzato con fiori di sambuco essiccati.
La carne di agnello, caratteristica della tradizione culinaria pasquale in tutta la penisola, in Trentino viene usata per preparare le “polpettine pasquali”; gli altri ingredienti sono lo scalogno, il rosmarino, il prezzemolo, sale e pepe.

La Pasqua al centro e al Sud
Un prodotto tipico del centro sono le torte salate, da gustare con i salumi e non solo. Caratteristica di Umbria Marche e Lazio è la crescia, un tipo di pane soffice, salato e al formaggio, che ha la stessa forma del panettone e viene accompagnato da salumi, uova e formaggi.
Tipica di Roma e del Lazio è la così detta “colazione di Pasqua”, che prevede una tavola riccamente imbandita con: uova sode, corallina (salame tipico di Umbria e Lazio) da mangiare insieme alla pizza di Pasqua, dolce soffice aromatizzato alla cannella e da alcuni anche con il liquore; vengono inoltre usati i carciofi sia da cucinare insieme alla coratella sia per fare la frittata. Una colazione nutriente che somiglia quasi a un pranzo…
In Campania troviamo il casatiello, una focaccia preparata sia nella versione salata, con l’impasto del pane e aggiunta di pepe, salame, uova sode, olio e sugna, sia nella versione dolce decorata con ghiaccia reale (composto preparato con albumi e zucchero a velo) e zuccherini colorati.
Un altro dolce tradizionale della Campania è la nota pastiera napoletana, con ricotta, canditi, uova e aromatizzata all’arancia.
Scendendo ancora più giù troviamo le cuddure cu l’ova, grandi biscotti tipici della tradizione siciliana preparati con un impasto simile alla frolla, con forme diverse ma che hanno la caratteristica comune di avvolgere delle uova sode. Per la decorazione si usano zuccherini colorati.

Il pranzo di Pasqua
Anche se il menu del pranzo di Pasqua varia da regione a regione, tuttavia ci sono delle pietanze comuni. Come antipasto ci sono le immancabili uova sode, base di diverse ricette, e le torte salate, anche farcite. Per i primi piatti abbiamo lasagne o cannelloni, mentre per i secondi la costante è la carne di agnello, usata per preparare numerose ricette. Si va dall’agnello cotto al forno o alla cacciatora, alle costolette fritte o alla cacciatora, alle polpette. Per quanto riguarda i dolci, prevale la classica colomba e le uova di cioccolato.

La Pasqua a “il Piccolo Mondo”
Come dice il detto popolare “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi!”.
Se volete trascorrere piacevoli momenti durante le festività pasquali in compagnia di familiari o amici all’insegna della tradizione e della buona cucina, il ristorante il Piccolo Mondo è il posto che fa per voi! Troverete un’atmosfera accogliente e un menu preparato per l’occasione, con piatti gustosi della tradizione romana.

Per prenotazioni contattateci allo 06 42016034.