Fragole: una delizia primaverile

Pensando alla primavera, ricca di colori e profumi, ci viene voglia di fare delle passeggiate all’aria aperta in parchi e boschi, per ammirare la natura che si trasforma. Gli alberi spogli dell’inverno si colorano delle varie tonalità di verde delle foglie e di un’esplosione di fiori profumati e sgargianti. Ed è proprio in questo clima temperato che cresce la pianta delle fragole, con i suoi frutti dal colore intenso e invitante, belli da vedere e altrettanto buoni da mangiare! Ma oltre a essere buone, le fragole hanno anche una serie di proprietà benefiche sull’organismo che scopriremo insieme.

 

Proprietà e benefici

Le fragole sono i frutti della pianta omonima che appartiene al genere Fragaria, che cresce spontaneamente nei boschi oppure viene coltivata. Le numerose varietà coltivate si possono distinguere per la forma del frutto, grande o piccolo, per il colore e per il sapore. La varietà più comune in Italia è la Fragaria vesca, dai frutti rossi più o meno grandi. Il periodo di maturazione dei frutti va da aprile a giugno e in alcune regioni dell’Italia settentrionale continua fino a luglio-agosto.

Ricche di acqua e fibre, le fragole contengono diversi nutrienti come: ferro, calcio, fosforo; vitamine dei gruppi A, B1 e B2. Hanno inoltre un alto contenuto di vitamina C, che oltre a contrastare le malattie da raffreddamento aiuta la circolazione e facilita l’assorbimento di ferro da parte dell’organismo. Hanno un potere antiossidante, antinfiammatorio e aiutano a contrastare gli effetti dannosi del colesterolo.
Grazie al loro contenuto di acido salicilico, le fragole hanno un effetto positivo sulla pressione arteriosa e la fluidità sanguigna. Sono inoltre diuretiche, depurative e hanno un basso contenuto calorico.

 

Qualche consiglio per scegliere le fragole più buone

Le fragole disponibili in commercio sono tantissime e ormai presenti tutto l’anno. Ovviamente non tutte sono uguali. Avere qualche accortezza quando le acquistate vi aiuterà a sceglierle dolci e gustose! Per prima cosa è fondamentale aspettare che arrivi la primavera, perché è la stagione in cui questi frutti crescono spontaneamente e quindi sono più saporiti. È consigliabile acquistare le fragole nostrane, perché i tempi di trasporto sono inferiori rispetto a quelle estere e quindi sono state raccolte da meno tempo. Attenzione al prezzo! Se il costo è troppo basso, la qualità non è garantita. Piccole o grandi che siano, l’importante è che abbiano un colore rosso uniforme e che siano sode.

 

Come gustarle?

Questo frutto dai numerosi poteri benefici è molto versatile in cucina, quindi è adatto come ingrediente per molteplici preparazioni. Se amate i sapori un po’ aspri potete mangiare le fragole da sole, oppure dolcificarle con lo zucchero. Sono ottime per preparare gustose macedonie, condite con zucchero, limone e ricoperte di panna montata. Nella macedonia potete mettere anche altri tipi di frutta come mele, kiwi, ananas e altri frutti di bosco. Sono ottime per farcire o decorare torte; per preparare mignon, tiramisù, crostate, gelati, frappè, per farcire omelette o preparare confetture. Ci si può preparare uno sciroppo, la cosiddetta bagna alle fragole fresche, da usare per bagnare il pan di Spagna di torte, rotoli o per inzuppare i savoiardi per il tiramisù. C’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Al ristorante il Piccolo Mondo dopo aver gustato un ricco pasto a base di carne o pesce, potrete rinfrescarvi con un’invitante tagliata di frutta di stagione, dove le fragole sono le regine! Vi aspettiamo!

Per prenotazioni contattateci allo 06 42016034.