Aumentano i ristoranti per celiaci a Roma

Esterno_Ristorante_Il_Piccolo_Mondo

Negli ultimi anni si parla sempre più di celiachia e gluten free e di conseguenza sono sempre più numerosi i ristoranti per celiaci a Roma.

La celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenue che, non riuscendo ad assimilare il glutine, ne diventa intollerante in modo permanente. Secondo l’ultima relazione sull’argomento consegnata dal ministero della Salute al Parlamento, i celiaci sono in aumento, tra il 20012 e il 2014 il loro numero è cresciuto del 14%. In realtà è in aumento il numero delle diagnosi, proprio perché l’opinione pubblica è più sensibile all’argomento.

Ristoranti per celiaciFortunatamente anche il mercato alimentare e la ristorazione hanno preso sempre più a cuore l’argomento, soprattutto in Italia, semplificando non poco la vita dei celiaci. Uno dei più grandi problemi di chi soffre di celiachia, infatti, è il cambiamento di stile di vita, non solo delle abitudini alimentari. Fino a qualche anno fa un invito a cena o un’uscita con un amico potevano creare  imbarazzo, chi soffriva di celiachia era infatti costretto a portarsi dietro i propri alimenti, anche al ristorante, e molti per evitare disagi preferivano rinunciare alle cene con amici. Oggi, invece, il numero di ristoranti per celiaci a Roma è in aumento, ma quali accortezze devono avere i ristoratori? Per capirne qualcosa in più abbiamo chiesto qualche info al nostro chef Kristjan.

Chef, quali ingredienti utilizzate per i piatti dedicati ai celiaci?

Chi soffre di celiachia non può assumere glutine, che è un complesso proteico presente nell’avena, nel frumento, nel farro, nell’orzo, nella segale e nel kamut, oltre a prodotti specifici utilizziamo quindi farine particolari, come la farina di riso, la fecola di patate,la farina di semi di carrube, la farina di mais etc… bisogna poi fare molta attenzione nella creazione dei piatti, il glutine è una sostanza che si nasconde spesso in alimenti insospettabili!

Ci sono indicazioni particolari da seguire?

Le regole da rispettare sono semplici, bisogna evitare le possibili contaminazioni! I prodotti vanno tenuti lontano da altri ingredienti, chiusi nei contenitori appositi, per salvaguardare l’ integrità ed evitare eventuale contaminazione. La cottura avviene nel forno o nelle padelle pulite, i cibi non vengono assolutamente a contatto con altre farine. Bisogna fare molta attenzione anche  per i coltelli , i taglieri e tutti gli attrezzi che utilizziamo in cucina.